feb 25, 2016
Federica

Review: Rossetto Pure Color Envy, Brazen, Estee Lauder

Rossetto Pure Color Envy Estee Lauder

Buongiorno ragazze!

Scrivo quasi sempre recensioni positive, poiché è mia abitudine, prima di acquistare un prodotto, leggere in internet tutto ciò che trovo sul prodotto in questione, in modo da non comprare cosmetici scadenti o che poi finirei per buttare o non utilizzare. Ma a volte, ahimè, anch’io erro, ed è proprio questo il caso del rossetto Pure Color Envy di Estee Lauder nella tonalità Brazen.

Ero alla ricerca di un rossetto scuro, con cui osare un po’, poiché più li vedevo sulle labbra delle altre e più mi piacevano e desideravo possederne uno. Non sapevo bene su quale brand orientarmi, il mio cuore mi diceva Mac, dopo le buonissime esperienze con Russian Red e Craving, ma non avevo la possibilità di recarmi in un loro punto vendita in breve tempo e quindi decisi di ripiegare su uno dei marchi presenti negli store Sephora.

Tra i miei rossetti preferiti venduti in questi negozi vi sono i Rouge Coco di Chanel, gli Absolou Rouge di Lancome e gli I’m di Pupa (di cui avevo scritto una recensione sulla colorazione Flamboyant Orange, ricordate :) ? ). I colori che però proponevano queste linee di rossetti, non riuscivano a conquistarmi. Fu così che, quasi per caso, mi imbattei in Brazen, del brand Estee Lauder, di cui prima d’allora non avevo mai provato nulla. Conoscendo per fama il fondotinta del marchio e sapendolo parecchio amato, decisi di provare con uno dei loro rossetti, anche per ampliare un po’ la mia conoscenza e fare una nuova esperienza. Mannaggia a me! Leggete la recensione per sapere come mi sono trovata con questo rossetto e che cosa non mi ha convinta di lui…

Come si presenta?

Il packaging di questo rossetto è davvero elegantissimo. È contenuto in una scatolina di cartoncino blu, con caratteri dorati. Sul fronte troviamo il nome del cosmetico, il brand ed il suo logo, sugli altri lati informazioni quali la lista ingredienti ed il luogo di produzione. Aprendo la scatolina ci si ritrova tra le mani un astuccino molto elegante e raffinato, anch’esso sui toni del blu scuro e dell’oro. Il tappo è a calamita. Il packaging del lipstick, dalla forma squadrata, è classicissimo, girando la parte sottostante fuoriesce il rossetto, un prugna bordeaux a vedersi così, molto scuro.

Rossetto Estee Lauder Brazen

Altre informazioni

Il rossetto in questione contiene all’incirca 3,5 g di prodotto ed è fatto in Belgio. Sulla confezione non è presente il Pao. Può essere acquistato in tutte le profumerie che detengono il brand Estee Lauder, come ad esempio in alcuni degli store Sephora, oppure online. La colorazione del rossetto è la numero 460 ed il nome, come già scritto, è Brazen.

Come mi sono trovata con questo prodotto?

Avevo grandi, grandissime aspettative su questo rossetto. Era il mio primo, vero e proprio rossetto scurissimo e speravo di ritrovarmi, applicandolo, con labbra dal colore meraviglioso, scure e seducenti.
Partendo dal principio, il packaging è davvero di qualità, la confezione è ben fatta e molto funzionale, di un’eleganza e una raffinatezza davvero estreme. Vi sfido a resistere a prima vista al packaging di questo lipstick.

Purtroppo i problemi cominciano subito dopo, dal momento dell’applicazione. Se le labbra sono eccessivamente idratate il rossetto scivola, si stende in modo poco uniforme, lascia righe di colore ma non riempie bene le labbra, se queste sono secche le pellicine vengono immediatamente evidenziate. Per poter indossare in modo abbastanza agevole questo rossetto le labbra devono essere in condizioni perfette: nessuna pellicina, nessun ombra di secchezza, idratazione giusta ma non eccessiva (difficile calibrarla in modo perfetto).

L’applicazione non è facilissima, il rossetto scivola un po’ e tende a sbavare, bisogna essere precisissime mentre lo si stende. La seconda passata può essere un rischio: è bene azzeccare subito la dose di colore giusta con la prima, esercitando la giusta pressione sulle labbra e lasciando così la desiderata dose di colore. Ma perché un rischio? Perché a me, alla seconda passata, è capitato si formassero degli antiestetici grumetti, davvero poco piacevoli da vedere e difficili da togliere.

Rossetto Estee Lauder Brazen

Altro difetto: il rossetto si insinua molto facilmente tra le pieghette delle labbra e già dopo un’oretta-due comincia a seccarle. Purtroppo non è nemmeno persistente, e non riesce ad arrivare alla fine di un aperitivo, anche se fissato con la cipria. Bastano poche patatine per far sparire il colore nella parte centrale delle labbra.

Insomma i difetti non mancano di certo! L’applicazione ottimale che sono riuscita ad elaborare io per poterlo sfruttare al meglio è utilizzare una matita color carne di contorno, in modo da evitare o almeno da moderare il rischio sbavature, stendere il rossetto su labbra esfoliate ed appena idratate, stenderlo con molta cura e con la giusta pressione per evitare di dover fare una seconda passata e fissarlo con la cipria per farlo durare un po’ più a lungo. Insomma, questo lipstick è un po’ un pasticcio e la mia esperienza con lui è stata davvero pasticciosa. Non ho mai utilizzato una matita sotto di esso, gli lascio uno spiraglio di dubbio solo per quanto riguarda questo. Per il resto questo prodotto non mi è piaciuto, l’ho trovato scomodo sotto diversi punti di vista e non mi ha per nulla convinta. Il colore è bello, ma non saturo e pieno come avrei desiderato, avrei voluto qualcosina di più già ad una prima passata.

Ovviamente non è detto che tutti i rossetti Pure Color Envy si comportino nello stesso modo, si sa che i rossetti possono cambiare molto da colore a colore e che i rossetti scuri sono solitamente più ostici di altri, ma la delusione è stata comunque abbastanza cocente. Credo che se mai acquisterò un altro rossetto della gamma sarà comunque tra molto, molto tempo!

Rossetto Estee Lauder Brazen indossato

Ed il prezzo?

Purtroppo anche il prezzo è stato un duro colpo, sopratutto in rapporto alla qualità riscontrata. 30 euro circa per un prodotto che qualitativamente si è dimostrato inferiore a rossetti ben meno prestigiosi è qualcosa di davvero difficile da accettare, sopratutto per un amante di rossetti.

Purtroppo non mi sento di promuovere questo cosmetico. Non boccio la linea di rossetti, ma proprio questo colore in sé, che è stato davvero una piccola delusione.

Sperando di esservi stata come sempre d’aiuto, alla prossima ragazze!

  • Federica Pelloia

    Un vero peccato, concordo! Grazie per il complimento :)

  • Il colore meraviglioso e a te queste tonalità stanno divinamente, il packaging supremo come il marchio è solito, peccato per i vari punti in sfavore, peccato davvero!
    Ciao :***

    http://www.vialedeipensieri11.it
    http://www.tacchialtiefantasia.com

    • Federica Pelloia

      Vero, il colore è stupendo ed è un peccato che abbia così tanti difetti. Purtroppo a causa di questi potrò metterlo solo in rare occasioni!

newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere tutte le news e gli aggiornamenti dal sito!

chi sono

Sono un'amante della buona cucina, dei libri indimenticabili, del Pilates, dei cosmetici preziosi, dei profumi orientali e dell'estate. Questo blog nasce dall'esigenza e dalla voglia di condividere questi piaceri con altri e dall'unione di due grandi passioni: quella per la cura e l'amore verso di sè e quella per la scrittura. Auguro a tutti una buona lettura! :) Federica

diventa fan su facebook!

diventa fan su google plus!

Seguimi su bloglovin!

Follow on Bloglovin

Privacy

Privacy e Cookie Policy

Archivi

Altro... Gloss e Rossetti
Rossetto Mac Cosmetics Russian Red
Review: Rossetto Russian Red, Mac Cosmetics

Buongiorno ragazze! Ed eccoci giunte al primo post di dicembre, uno dei mesi dell'anno che amo di più in assoluto!...

Chiudi